Schemi idrici gestiti dall’EIPLI

schema-bb

Lo schema Basento-Bradano è uno schema idrico ad uso irriguo, strutturato per la quasi totalità su territorio lucano. Lo schema utilizza le risorse invasate nelle dighe di Camastra, Acerenza e Genzano, nonché le fluenze del fiume Basento intercettate tramite traversa a Trivigno, oltre che le acque invasate alla diga del Basentello.
Attualmente lo schema è costituito solo dalle suddette opere di accumulo e dagli adduttori Trivigno-Acerenza, Acerenza-Genzano, realizzati dall’Ente; pertanto, le sue potenzialità sono limitate dall’assenza di adduttrici (Camastra-Trivigno, e Genzano-Basentello).
Già nella configurazione attuale tale schema è in grado, comunque, di soddisfare i fabbisogni irrigui dell’intero comprensorio di circa 30.000 Ha.
E’ in corso di appalto l’attrezzamento irriguo di circa 6.000 Ha (Distretto G in agro di Genzano ed Irsina) ed è, altresì, in corso di completamento l’istruttoria, per il successivo finanziamento, di ulteriori 5.000 Ha (distretto B interessante i territori dei comuni di Banzi, Genzano, Palazzo S. Gervasio, Irsina). E’ da prevedere che nell’arco di 5-6 anni i suddetti distretti potranno entrare in esercizio, richiedendo risorsa idrica per circa 30 milioni di mc l’anno.